Cavalli, costumi e dimore. La riscoperta della Fiera di Saluzzo di Carlo Pittara

Descrizione

Alla GAM | Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, ricompare dopo trentotto anni la maestosa Fiera di Saluzzo (sec.XVII), che  Carlo Pittara presentò nel 1880 alla IV Esposizione Nazionale di Belle Arti di Torino. La tela di  dimensioni monumentali: m. 4,08 per 8,11, fu acquistata dal barone Ignazio Weil-Weiss finchè nel 1917 entrò a far parte delle collezioni della GAM. Rievoca una fiera seicentesca ambientata poco fuori le mura di Saluzzo e venne esposta per l’ultima volta nell’estate del 1981 a Palazzo Madama, nell’ambito della mostra Alfredo d’Andrade. Tutela e restauro.

Curata da Virginia Bertone, la mostra è importante perché rievoca l’ambito artistico  della Scuola di Rivara e gli anni della formazione di Carlo Pittara e soprattutto il ruolo determinante che ebbe  la vicenda e la fortuna critica della Fiera di Saluzzo, testimoniato dal grande entusiasmo del pubblico, attratto tanto dall’originalità dell’invenzione, quanto dal realismo della ricostruzione dell’antica fiera – una grande parata di cavalieri, personaggi in costume e moltissimi animali– riproposta con dimenzioni a scala naturale, paragonabile ad una sorta di grande affresco. Di notevole interesse il grande grafico affiancato alla tela che consente di individuare gli edifici e le dimore saluzzesi, e apprezzare le diverse specie degli animali raffigurati. A questo scopo ci si è avvalsi dell’apporto di alcuni Docenti ed ex Docenti del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino.

Il riallestimento del dipinto è dunque un’occasione di riscoperta, studio e approfondimento, per ritrovare le motivazioni della grande raffigurazione. Il percorso espositivo presenta altresì una sezione dedicata all’Esposizione Nazionale del 1880, con i diversi acquisti fatti da Torino per il Museo Civico, a partire da una delle tele premiate: La deposizione di Papa Silverio di Cesare Maccari, con figure anche in questo caso a dimensione naturale e  ispirate all’età romana tardoantica. Infine non può essere sottaciuto il marmo di Emilio Franceschi, anch’esso premiato, raffigurante l’Eulalia Cristiana , dedicato Aala rievocazione dei primi martiri.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
GAM | Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea
Indirizzo
Via Magenta 31
Comune
Torino
Provincia
TO
Sito web
Telefono
011 4429518

Orario

Date
19/12/2019 - 08/11/2020
Orario

sabato-domenica: 10.00-19.00

lunedì e venerdì: 13.00-20.00

 

Tariffe

Tariffa evento

intero: € 10,00

ridotto: € 8,00

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili