Giò Pomodoro. L’opera scolpita e il suo disegno

Giò Pomodoro, Serpente, 1988-89

Descrizione

La rassegna dedicata al Maestro marchigiano Giò Pomodoro ospiterà all’interno del percorso espositivo un nutrito numero di opere pittoriche su carta, affiancate alle sculture in bronzo o in pietra, per sottolineare l’importanza che l’artista dava al progetto della scultura, nella sua fase iniziale di ideazione. 

L’opera disegnata (il progetto, appunto), sia concepita a mano libera in totale libertà segnica sia rigorosamente progettata a tecnigrafo secondo le leggi della Sezione Aurea, è sempre stata per lo scultore un momento imprescindibile della propria ricerca, tanto da divenire, spesso e volentieri, opera a sé stante, che vive di vita propria, per l’alta qualità pittorica che contraddistingue il lavoro di Giò Pomodoro pittore.

Lo spettatore è così guidato attraverso un itinerario che, dal 1954 al 2000, offre un’esaustiva carrellata di opere tri e bidimensionali che contemplano i cicli più importanti del Maestro: segni, tensioni, contatti, soli e opere architettoniche.
Fra queste spicca il grande acquerello intitolato Nutritore: un grande Sole pittorico di due metri per due che sarà l’immagine testimone della rassegna. Nato nel 1930 Giò Pomodoro è considerato uno dei più importanti scultori astratti del panorama internazionale del XX secolo.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Museo AccorsI-Ometto
Indirizzo
Via Po 55
Comune
Torino
Provincia
TO
Telefono
011 837688 interno 3

Orario

Date
14/07/2017 - 10/09/2017
Orario

martedì-venerdì: 10.00-13.00; 14.00-18.00

sabato e domenica: 10.00-13.00; 14.00-19.00

lunedì: chiuso

Tariffe

Tariffa evento

Solo Mostra:
intero: € 8,00
ridotto: € 6,00 (studenti fino a 26 anni, over 65, convenzioni)

Mostra con visita guidata (solo sabato e domenica ore 11.00 e 17.30):
intero: € 12,00
ridotto: € 10,00 (studenti fino a 26 anni, over 65, convenzioni)

Abbonamento Musei
Solo Mostra: ingresso libero; Mostra + Visita Guidata: € 4,00

Mostre simili