I Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità

Descrizione

Gli antefatti, la nascita e la stagione iniziale e più felice della pittura macchiaiola, ossia il periodo che va dalla sperimentazione degli anni Cinquanta dell’Ottocento ai capolavori degli anni Sessanta, saranno i protagonisti della mostra che per la prima volta alla GAM di Torino valorizzerà il dialogo artistico tra Toscana, Piemonte e Liguria nella ricerca sul vero.

La mostra dal titoloI Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità presenta oltre 80 opere provenienti dai più importanti musei italiani, enti e collezioni private, in un ricco racconto artistico sulla storia del movimento, dalle origini al 1870, con affascinanti confronti con i loro contemporanei italiani.

L’esperienza dei pittori macchiaioli ha costituito uno dei momenti più alti e significativi della volontà di rinnovamento dei linguaggi figurativi, divenuta prioritaria alla metà dell’Ottocento. Fu a Firenze che i giovani frequentatori del Caffè Michelangiolo misero a punto la macchia. Questa coraggiosa sperimentazione porterà a un’arte italiana moderna, che ebbe proprio a Torino, nel maggio del 1861, la sua prima affermazione alla Promotrice delle Belle Arti. Negli anni della sua proclamazione a capitale del Regno d’Italia, Torino visse una stagione di particolare fermento culturale. È proprio a questo periodo, e precisamente nel 1863, che risale la nascita della collezione civica d’arte moderna, l’attuale GAM, che aveva il compito di documentare l’arte allora contemporanea.

A intessere un proficuo dialogo con la pittura macchiaiola è la prestigiosa collezione ottocentesca della GAM, che favorisce un’inedita occasione di studio. In questa prospettiva un’attenzione particolare viene restituita ad Antonio Fontanesi, nel bicentenario della nascita, agli artisti piemontesi della Scuola di Rivara e ai liguri della Scuola dei Grigi, individuando nuovi e originali elementi di confronto con la pittura di Cristiano Banti, Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Silvestro LegaOdoardo Borrani, protagonisti di questa cruciale stagione artistica.

Anche gli Abbonati possono acquistare il biglietto d'ingresso online pagando € 1,50 di costo di prevendita.

Biglietti Online

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea
Indirizzo
Via Magenta 31
Comune
Torino
Provincia
TO
Telefono
011 4429518

Orario

Date
26/10/2018 - 24/03/2019
Orario

martedì-domenica: 10.00-18.00 

lunedì chiuso 

il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Tariffa evento

intero: € 13,00

ridotto: € 11,00

i biglietti possono essere acquistati anche online pagando il costo di prevendita di € 1,50

Abbonamento Musei
ingresso libero | € 1,50 se acquistato online

Mostre simili

Un appuntamento da non perdere al Museo A come Ambiente - MAcA di Torino con la mostra Out to sea? The Plastic Garba...
Leggi di più...
Si può fare speleologia nell’arte figurativa contemporanea usando la musica come metafora australe, suggestiva, sogg...
Leggi di più...
La Fondazione Accorsi-Ometto prosegue nel suo progetto di riscoperta dei pittori piemontesi dell'Ottocento, questa v...
Leggi di più...
La Fondazione CRC e la GAM di Torino proseguono la collaborazione avviata lo scorso anno con la mostra Io non amo la...
Leggi di più...