Il vetro è vita. La collezione Pino e Donatella Clinanti

Descrizione

Dopo la grande mostra I Macchiaioli. L’avventura dell’arte moderna terminata con grande successo di pubblico lo scorso 5 giugno, dal 25 giugno al 16 ottobrePalazzo Mazzetti di Asti apre le sue porte a Il vetro è vita. La collezione Pino e Donatella Clinanti.

In continuità con la rassegna sugli arazzi di Asti tenutasi a cavallo tra il 2020 e il 2021, Palazzo Mazzetti propone una nuova esposizione dedicata al territorio e al collezionismo locale e, nell’Anno Internazionale del Vetro, designato dalle Nazioni Unite, ospita la preziosa raccolta di vetri nata dalla passione collezionistica di Pino Clinanti e proseguita con entusiasmo dalla figlia Donatella.

All’interno di un percorso che racconta l’impiego del vetro nell’arte attraverso i secoli, la collezione testimonia l’intreccio tra vita e sentimento estetico dell’ingegnere Pino Clinanti (1914 – 2007) ed è resa straordinaria grazie alla presenza di un importante e antico nucleo di contenitori in vetro lattimo (un vetro “mimetico” di colore bianco opaco come il latte, risalente al 1450 circa e utilizzato come imitazione della porcellana cinese giunta a Venezia), materiale di cui Clinanti fu grande studioso.

Vari esemplari in mostra raccontano le particolari e decorate “forme del bere”, narrate da antiche bottiglie da vino e da liquore, delicate caraffe, bicchieri, calici e oggetti decorativi prodotti dalle manifatture veneziane, italiane e straniere che testimoniano l’uso del vetro tra XVII e XX secolo.

Oltre al vetro soffiato, inciso o smaltato, i lavori esposti sono realizzati con note tecniche decorative, a iniziare dalla filigrana di vetro lattimo a reticello, che crea l’effetto di un merletto all’interno della parete vitrea. Seguono i calici con decorazione “a pettine” o “graffito” di origine antica, ottenuta applicando sulla pasta vitrea soffiata fili di lattimo pettinati e inglobati così nella superficie.

Tra i diversi tipi di vetro anche l’avventurina e il calcedonio, inventati a Murano (il primo nel XVII e il secondo nel XIV secolo) per imitare rispettivamente il quarzo avventurina e le pietre semipreziose, come l’agata, e l’onice, la malachite, i lapislazzuli e il diaspro.

Insieme a questi, sono esposti raffinati vasi in stile liberty sempre appartenenti alla collezione Clinanti come un vaso in vetro verde decorato da peonie, un vaso a campana rosso di manifattura francese e, soprattutto, un vasetto decorato da violette firmato dalla manifattura Daum, la famosa cristalleria di Nancy fondata nel 1878 da Jean Daum, i cui figli divennero rapidamente una delle principali forze del movimento Art Nouveau.

Ad aprire la mostra un ritratto dell’ingegnere Pino Clinanti scolpito in un monoblocco di cristallo accoglie i visitatori. Una sala espositiva accoglie invece il gallo in vetro policromo di Murano che, assieme all’esemplare di cristallo firmato Lalique, rende omaggio ad Asti, della quale è l’animale simbolo, che invita i cittadini a vigilare sulla propria libertà. Il gallo è infatti l’emblema della libertà comunale e fin dal XIII secolo è ornamento terminale della cupola della chiesa Collegiata di San Secondo.

Non poteva mancare all’interno della mostra una sezione dedicata alla vetreria, presente sul territorio astigiano dal 1906. O-I Italy, filiale italiana di O-I Glass – leader mondiale nella produzione di packaging in vetro per l’industria alimentare e delle bevande, con oltre 24.000 dipendenti e 70 stabilimenti in 19 paesi – è lieta e orgogliosa di avere l’opportunità di partecipare (nel contesto dell’anno del vetro decretato dall’ONU), con uno spazio dedicato alla mostra “Il vetro è vita” perché la vita del territorio astigiano è allo stesso tempo fortemente legata al vetro in un processo di economia circolare che evidenzia la sostenibilità del vetro e dell’azienda.

Scopri di più

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Palazzo Mazzetti
Indirizzo
Corso Vittorio Alfieri, 357
Comune
Asti
Provincia
AT
Telefono
0141 530403

Orario

Date
25/06/2022 - 16/10/2022
Orario

martedì-domenica: 10.00-19.00

ultimo ingresso alle ore 18.00

lunedì chiuso

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Tariffa evento

intero: € 10,00

ridotto: € 5,00

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili

Il Vercelli Book, a 200 anni dalla riscopertaUna mostra e visite speciali dedicate al famoso manoscritto anglosasson...
Leggi di più...
L’arte contemporanea entra in dialogo con la solennità del complesso monumentale del Santuario di Oropa, poco lontan...
Leggi di più...
La mostra riguarda il tema dei rifugi e dell’alpinismo nelle Valli di Lanzo ed è organizzata in due sedi: a Usseglio...
Leggi di più...
La mostra riguarda il tema dei rifugi e dell’alpinismo nelle Valli di Lanzo ed è organizzata in due sedi: a Usseglio...
Leggi di più...