Informale. Da Burri a Dubuffet. Da Jorn a Fontana

Descrizione

Il 6 aprile, alle ore 15.00, un nuovo progetto espositivo prende avvio al Castello di Miradolo dedicato al tema dell'informale nell'arte internazionale. La grande mostra, dal titolo Informale. Da Burri a Dubuffet, da Jorn a Fontana, è presentata dalla Fondazione Cosso e curata da Francesco Poli.

Per questo importante evento, il progetto artistico Avant-dernière penséedi Roberto Galimberti dedica alla mostra una inedita installazione sonora. La Fondazione Cosso, con Avant-dernière pensée, dà nuovamente vita, nelle sale, allo speciale allestimento didattico Da un metro in giù, che ha già accompagnato, con grande successo, le precedenti esposizioni.

Dal 6 aprile al 14 luglio, al Castello di Miradolo, oltre 60 opere dei grandi protagonisti dell’informale accompagnano il visitatore tra dipinti, disegni e sculture, in un percorso suggestivo attraverso le riflessioni artistiche nate dopo il secondo conflitto mondiale, tra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta, quando gesto e materia divengono protagonisti di una nuova visione del mondo.

Il percorso espositivo si sviluppa attraverso 12 sale, in cui sono esposte opere che documentano le ricerche informali in Europa, quelle dell'espressionismo astratto americano e quelle in Giappone.

Per ciò che riguarda il contesto europeo si va dai protagonisti attivi a Parigi, come Dubuffet, Fautrier, Mathieu, De Staël, Hartung, Van Velde, Tàpies, Vieira da Silva, agli esponenti del Gruppo Cobra, come JornAppel e Alechinsky, fino ai principali esponenti italiani, tra cui Fontana, Burri, Capogrossi, Vedova, Turcato, Moreni, Morlotti, Tancredi e Novelli. 

Un focus speciale è dedicato alla vitale scena artistica torinese degli anni Cinquanta e Sessanta attraverso la presentazione di opere di SpazzapanGribaudoGallizio, Merz, Garelli, Ruggeri, Galvano e Carol Rama.

L'espressionismo astratto americano è ben rappresentato da notevoli dipinti di GorkyHofmannTobey, Bluhm e Sam Francis.

E infine, di particolare interesse, sono gli artisti informali giapponesi, dal Maestro del Gutai Motonaga, ad altri esponenti informali come Onishi, Imai, Domoto e Teshigahara, che il critico Michel Tapié aveva presentato in mostra a Torino.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Castello di Miradolo
Indirizzo
Via Cardonata 2
Comune
San Secondo di Pinerolo
Provincia
TO
Telefono
0121 502761

Orario

Date
06/04/2019 - 14/07/2019
Orario

venerdì, sabato, domenica, lunedì: 10.00-18.30

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Tariffa evento

intero: € 12,00

ridotto gruppi e convenzionati: € 10,00

ridotto 6/14 anni: € 5,00

gratuito bambini fino a 6 anni

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili