Museo della Frutta | Auguste Burdin

Descrizione

Auguste Burdin, primo ideatore del Museo della Frutta

Museo della Frutta

Conoscere le specie e distinguere la varietà dei frutti. Fare chiarezza per evitare fraintendimenti e identificare correttamente una pianta e le sue proprietà. Questa, nella buona sostanza, è stata l’intuizione di partenza di Auguste Burdin e dei suoi avi, il sogno di una dinastia di agronomi illuminati. Non un vezzo, ma un’esigenza vera, condivisa da coltivatori e studiosi. 

È questa l’idea alla base dell’antichissimo Museo Pomologico e del suo degno erede, l’attuale Museo della Frutta “Francesco Garnier Valletti” a Torino. Nel podcast raccontiamo le sue origini, sulle orme di Auguste e della sua famiglia.

Podcast

Ascolta "Auguste Burdin - Museo della Frutta “Francesco Garnier Valletti”" su Spreaker.

Le viste guidate

I mille e più «frutti artificiali plastici» esposti al Museo della Frutta e realizzati nella seconda metà dell'Ottocento da Francesco Garnier Valletti, non farebbero bella mostra di sé nelle sale museali se  Auguste Burdin non avesse assunto nel 1851 Garnier Valletti - in qualità di modellatore –per il Museo Pomologico annesso alla sua ditta vivaistica torinese situata presso il Convento di San Solutore.

L’antica via dei Fiori, oggi via Belfiore, ricorda ancora nel nome i grandi vivai che furono impiantati in quest’area nel 1822 dai fratelli Burdin, originari di Chambéry, cui spetta il merito di aver favorito l’introduzione in Piemonte di numerose varietà nuove di frutta, che poi qui si acclimatarono.

Ultimo di una prestigiosa dinastia, Auguste individuò nelle realizzazioni di frutta artificiale di Francesco Garnier Valletti una strategia pubblicitaria innovativa e insieme la soluzione al problema che da sempre aveva tormentato l’attività dei grandi vivaisti: far conoscere le varie specie di frutti, tanto quelli locali quanto quelli naturalizzati e individuare in modo preciso, con l’esatto nome scientifico, le varietà poste in vendita.

Per scoprire questa affascinante storia il museo propone due visite guidate speciali:

martedì 15 giugno ore 17.00 e sabato 19 giugno  ore 16.00

Visita guidata gratuita

Ritrovo via Pietro Giuria 15 - Torino

Info e prenotazioni: 800 329 329 | PRENOTA ONLINE

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Museo della Frutta
Indirizzo
Via Pietro Giuria 15
Comune
Torino
Provincia
TO
Telefono
800 329329

Orario

Date
15/06/2021 - 19/06/2021
Orario

martedì 15 giugno ore 17.00 e sabato 19 giugno  ore 16.00

Tariffe

Tariffa evento

gratuito

Attività simili

Lino Vaudano e la nascita del Museo Arti e Mestieri di un tempo a Cisterna d’AstiLa lungimiranza di Lino Bartolomeo...
Leggi di più...
Giuseppe Avena, imprenditore e benefattore nell’Ottocento di Chiusa PesioImprenditore vissuto nell’Ottocento, acquis...
Leggi di più...
Giovanni Cagliero, il primo cardinale salesiano e missionario in ArgentinaE’ stato uno dei primi quattro giovani che...
Leggi di più...
Carlo Michel e la prima bicicletta arrivata dall’esposizione universale di Parigi del 1867Carlo Michel, giovane e in...
Leggi di più...