Descrizione

Protagonisti della quarta esposizione del ciclo "Nel laboratorio dello Studioso", visibile fino al 9 gennaio 2022, sono cinque piccoli sarcofagi votivi contenenti mummie animali: un gatto, un toporagno, un falco, un geco e un'anguilla-serpente.
Probabilmente ritrovati nella necropoli animale nel nord di Saqqara, a Sud del moderno Cairo, o da un altro sito con le stesse caratteristiche, risalgono all’Epoca Tarda o Tolemaica (dal 664 al 30 d.C.) quando il culto degli animali e la loro mummificazione raggiunse l'apice.
Animali sacri come i tori Mnevis o Apis e la deposizione rituale delle loro mummie erano di fondamentale importanza per il re e il potere reale. Animali più piccoli come falchi, ibis e gatti, ma anche toporagni, lucertole e altre creature legate alla terra, venivano anch’essi mummificati e depositati a milioni nei cimiteri di tutto il paese.
Molti animali avevano un significato particolare o potevano incarnare l’essenza degli esseri divini o simboleggiare le forze della natura ed erano visti come avatar o ipostasi, cioè oggettivazioni delle caratteristiche essenziali delle divinità.
Lo studio che il curatore Johannes Auenmüller ha condotto su questi oggetti ha permesso di conoscerne più a fondo l'uso, il significato nel contesto funerario e le raffinate tecniche di esecuzione, come spiegato nelle altre vetrine dell'esposizione.
Il 23 novembre 2021 e il 5 gennaio, alle 16.30 il curatore accompagna i visitatori in due visite guidate speciali che si tengono in lingua inglese. Per prenotare clicca  QUI.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Museo Egizio
Indirizzo
Via Accademia delle Scienze 6
Comune
Torino
Provincia
TO
Telefono
011 4406903 | lunedì-sabato: 9.00-18.30
Museo

Orario

Date
08/11/2021 - 09/01/2022
Orario

lunedì: 9.00-14.00

martedì-domenica: 9.00-18.30

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili

A partire da martedì 7 settembre il MAO Museo d’Arte Orientale propone una nuova rotazione di kesa e paraventi nella...
Leggi di più...
La mostra punta a ricomporre la figura di Antoine de Lonhy, un artista poliedrico che fu pittore, miniatore, maestro...
Leggi di più...
Una nuova mostra dossier che mira ad ampliare l’esperienza culturale dei visitatori e a potenziare le relazioni con...
Leggi di più...
Giovanni Michelotti è uno degli stilisti più ammirati nel mondo. Pur non essendo mai diventato un costruttore, il su...
Leggi di più...