Oltre il giardino. L’abbecedario di Paolo Pejrone

Descrizione

A partire dal 15 maggio 2021, la Fondazione Cosso proporrà una grande mostra dedicata ai progetti e al pensiero dell’architetto Paolo Pejrone, laureato in Architettura con Carlo Mollino, collaboratore di Russel Page e Roberto Burle Marx e autore di alcuni dei più importanti e significativi giardini del mondo.

L’idea nasce da un anno di incontri, interviste e riflessioni con l’architetto Paolo Pejrone che il 7 giugno 2021 compirà 80 anni e che, in oltre 50 anni di carriera, ha progettato più di 800 giardini.

La mostra, a cura di Paola Eynard e Roberto Galimberti, si svilupperà attorno al concetto di abbecedario: un cammino ideale, in rigoroso dis - ordine alfabetico, di pensieri, riferimenti, dubbi e speranze, per imparare a leggere non soltanto il giardino ma i grandi temi che, nella contemporaneità, rappresentano la sfida che stiamo vivendo nel rapporto tra uomo e ambiente. La A di anarchia e di alberi, la T di tempo, la P di pazienza, la S di sogno, la C di calma - in giardino serve averla, la O di orto - la passione di una vita, sono soltanto alcuni esempi.

Elementi cruciali del progetto saranno la stagionalità dell’esposizione e il percorso della mostra, che non soltanto si svilupperà nelle quindici sale storiche del Castello di Miradolo, a San Secondo di Pinerolo (luogo che ha ospitato, in oltre dieci anni di attività, importanti mostre su Beato Angelico, Tiepolo, Caravaggio, Tiziano, Lorenzo Lotto, Fausto Melotti, l’Informale), ma si diffonderà anche nei sei ettari del parco all’inglese che circonda l’antica dimora, in cui è possibile incontrare alcune specie botaniche provenienti da tutto il mondo e cinque alberi monumentali.

La mostra durerà un anno e condurrà il visitatore in un viaggio “oltre il giardino”, attraverso il pensiero, la filosofia, il “mondo" personale e segreto, di Paolo Pejrone: le parole costruiranno un dialogo immaginario con importanti opere d’arte, da Richard Long a Giorgio Griffa, da Fortunato Depero a Filippo De Pisis, da Jessie Boswell a Giulio Paolini, da Piero Gilardi a Paolo Paschetto, autore dell’emblema della Repubblica italiana, e con oggetti, fotografie, acquerelli, progetti, memorabilia, video installazioni che cambieranno nel tempo.

La mostra, come il giardino, crescerà, muterà, si evolverà attraversando le quattro stagioni, in un ideale contrappunto di pensieri e riferimenti.

L’esposizione sarà completata da una installazione sonora appositamente dedicata, a cura del progetto artistico Avant-dernière pensée.              

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Castello di Miradolo
Indirizzo
Via Cardonata 2
Comune
San Secondo di Pinerolo
Provincia
TO
Telefono
0121 502761

Orario

Date
15/05/2021 - 15/05/2022
Orario

venerdì, sabato, domenica e lunedì: 10.00-19.30

ultimo ingresso 17.30

ingresso solo su prenotazione: 0121 502761 | prenotazioni@fondazionecosso.it

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili

In occasione del primo centenario della morte del secondo successore di don Bosco, una mostra dedicata a don Paolo A...
Leggi di più...
Lisette Model e Horst P. Horst sono i protagonisti della nuova mostra a CAMERA, Centro Italiano per la Fotografia di...
Leggi di più...
La Pinacoteca Agnelli di Torino riapre le porte al pubblico con la mostra Le Corbusier. Viaggi, oggetti e collezioni...
Leggi di più...
Per la prima volta negli spazi della Fondazione il lavoro di Marisa e Mario si incontra in un percorso unitario, qua...
Leggi di più...