ABBAZIA DI VEZZOLANO

Descrizione

Il primo documento che cita la chiesa di Santa Maria di Vezzolano è del 1095, ma l’edificio attuale risale alla fine del XII secolo. Il complesso canonicale di Vezzolano, spesso impropriamente definito Abbazia, ospitava religiosi che seguivano la regola di Sant’Agostino, conobbe un lungo periodo di splendore tra i secoli XII e XIII, seguito da un lento declino, iniziato nel 1405, anno a partire dal quale la canonica fu concessa in commenda a prelati residenti altrove. Dopo l’esproprio in epoca napoleonica, nel 1937 il complesso fu ceduto allo Stato ed è attualmente in consegna al Polo Museale del Piemonte.

La chiesa con abside rivolta ad est, prevedeva in origine una pianta a tre navate, modificata nel XIII secolo, quando la navatella destra fu trasformata nel lato nord del chiostro. La facciata, a salienti in laterizio con fasce orizzontali in arenaria, presenta una ricca decorazione scultorea.

Il primo documento che cita la chiesa di Santa Maria di Vezzolano è del 1095, ma l’edificio attuale risale alla fine del XII secolo. Il complesso canonicale di Vezzolano, spesso impropriamente definito Abbazia, ospitava religiosi che seguivano la regola di Sant’Agostino, conobbe un lungo periodo di splendore tra i secoli XII e XIII, seguito da un lento declino, iniziato nel 1405, anno a partire dal quale la canonica fu concessa in commenda a prelati residenti altrove. Dopo l’esproprio in epoca napoleonica, nel 1937 il complesso fu ceduto allo Stato ed è attualmente in consegna al Polo Museale del Piemonte.

La chiesa con abside rivolta ad est, prevedeva in origine una pianta a tre navate, modificata nel XIII secolo, quando la navatella destra fu trasformata nel lato nord del chiostro. La facciata, a salienti in laterizio con fasce orizzontali in arenaria, presenta una ricca decorazione scultorea.

All’interno si conserva un pontile (o jubè), decorato da un bassorilievo policromo a due registri raffiguranti  la Dormitio Virginis e la Genealogia di Cristo, riferibile alla terza decade del Duecento, si segnala inoltre ai lati della finestra centrale dell’abside una scultura della fine del XII secolo rappresentante l’Annunciazione.

Nel chiostro si trovano capitelli scolpiti e un importante ciclo di affreschi databili tra metà XIII e XIV secolo, tra cui quelli della cappella dei Rivalba opera del Maestro di Montiglio con l’Adorazione dei Magi e il Contrasto dei tre vivi e dei tre morti.

In abbonamento

Vota il museo

ABBAZIA DI VEZZOLANO
ABBAZIA DI VEZZOLANO
  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Musei della stessa provincia

Torna a tutte le Province

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Località Vezzolano 35
Comune
Albugnano
Provincia
AT
Telefono
333 1365812

Orario

Orario

estivo :

martedì-domenica: 10.00-18.00

lunedì festivi: 10.00-18.00

lunedì non festivi: chiuso

         

 

invernale:

sabato, domenica e festivi: ore 10,00-17,00

apertura straordinaria tutti i giorni dal 22 dicembre al 1 gennaio 2018

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

ingresso gratuito

Accessibilità
Sito accessibile
Si
Tariffa

ingresso gratuito

Parcheggio

è presente un parcheggio nelle immediate vicinanze

Ingresso

accessibile ai disabili motori attraverso l’ingresso dal cancello dietro l’abside raggiungibile con automezzo

Percorso museale

il percorso si svolge ad un unico piano, con piccoli dislivelli superabili con passerelle mobili, e prevede la visita della chiesa, del chiostro, della sala capitolare, delle sale degli abati e della foresteria.

Ascensore

no

Uscita di sicurezza

l’uscita di sicurezza per i disabili motori è attraverso il cancello dietro l’abside

Servizi museo

non esistono all’interno del complesso caffetteria e bookshop, il punto di ristoro presso il parcheggio è accessibile anche ai disabili. Non esiste al momento la possibilità di prenotare visite guidate specifiche o attività laboratoriali.

Servizi igenici

si, appena fuori dal Complesso Canonicale

Servizi
Bookshop
No
Punti di ristoro
Si
Disponibilità audioguide
No
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

333 1365812; infopoint@turismoincollina.it

Disponibilità visite orari fissi
visite guidate gratuite la prima domenica del mese ore 10,30 -11,30 -15,00-16,00, durata un'ora circa, prenotazione consigliata, numero massimo di partecipanti per visita 30 persone; per informazioni e prenotazioni: infopointpiemonte@gmail.com visite guidate gratuite in orari fissi sono effettuate inoltre in giornate particolari sia per singoli o piccoli gruppi, si consiglia di telefonare per avere informazioni in merito e di consultare il sito del Polo Museale del Piemonte http://polomusealepiemonte.beniculturali.it
Visite orari fissi prenotazione
visite guidate gratuite la prima domenica del mese ore 10,30 -11,30 -15,00-16,00, durata un'ora circa, prenotazione consigliata, numero massimo di partecipanti per visita 30 persone; per informazioni e prenotazioni: infopointpiemonte@gmail.com visite guidate gratuite in orari fissi sono inoltre effettuate in giornate particolari per gruppi numerosi (max. 30 persone) a seguito di prenotazione, si consiglia di telefonare per avere informazioni in merito e di consultare il sito del Polo Museale del Piemonte http://polomusealepiemonte.beniculturali.it
Visite orari fissi telefono

333 1365812; infopoint@turismoincollina.it

Visite orari fissi orario

visite guidate gratuite la prima domenica del mese ore 10,30 -11,30 -15,00-16,00,

gli orari di ulteriori eventuali visite gratuite ad orario fisso saranno comunicati sul sito del Polo Museale del Piemonte http://polomusealepiemonte.beniculturali.it

Eventi

Musei simili

La Cupola di San Gaudenzio realizzata tra il 1842 e il 1888 è, con la Mole Antonelliana di Torino, la massima espres...
Leggi di più...
Il Museo all’aperto di Maglione (TO) nato come Associazione senza scopo di lucro. Inizia la sua operatività nel 1985...
Leggi di più...
Palazzo Ferrero è stato costruito tra il XV e il XVI secolo dalla famiglia Ferrero, fu in passato residenza dei Ferr...
Leggi di più...

Nei dintorni