ABBAZIA SACRA DI SAN MICHELE

Le informazioni sono in costante aggiornamento, per maggiori dettagli contattare il museo

Descrizione

La Sacra di San Michele, imponente complesso architettonico religioso di epoca romanica fu fondata intorno al 1000 d. C., è il monumento simbolo della Regione Piemonte dal 1994. Sorta come abbazia benedettina, è uno dei più antichi luoghi di culto dedicati all’Arcangelo Michele, i padri Rosminiani ne sono gli attuali custodi.

Dall’oriente il culto dell’Arcangelo si diffuse e si sviluppò nelle regioni mediterranee in particolare in Italia, dove giunse assieme all’espansione del cristianesimo. Nel V secolo sul promontorio del Gargano sorse il più antico e più famoso luogo di culto micaelico dell’occidente, il Santuario di San Michele a Monte Sant’Angelo.

Il culto di San Michele approdò in Val di Susa nei secoli V o VI, l’abbazia fu ubicata in uno scenario altamente suggestivo e richiama i due insediamenti micaelici del Gargano e della Normandia. Fondata sullo sperone roccioso del monte Pirchiriano si trova al centro di una via di pellegrinaggio di oltre duemila chilometri che unisce quasi tutta l’Europa occidentale da Mont-Saint-Michel a Monte Sant’Angelo.

Dal piano d'ingresso si raggiunge la chiesa attraverso un ampio e ripido scalone nella nicchia centrale dove fino al 1936 erano custoditi alcuni scheletri di monaci, da cui il nome di Scalone dei Morti. Giunti alla sommità dello Scalone si attraversa il Portale dello Zodiaco opera romanica scolpita dal Maestro Nicolao, gli stipiti sono scolpiti a destra con i dodici segni zodiacali e a sinistra con le costellazioni australi e boreali. Di notevole pregio i capitelli storici e simbolici: Caino e Abele.

In abbonamento
Eventi

Vota il museo

ABBAZIA SACRA DI SAN MICHELE
ABBAZIA SACRA DI SAN MICHELE
  • Attualmente 4 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3.9/5 (53 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Info

Indirizzo
Via alla Sacra, 14
Comune
SANT'AMBROGIO DI TORINO
Provincia
TO
Telefono
011 939130

Orario

Orario

tutti i giorni: 9.30-12.30; 14.30-18.00

*dati aggiornati al 05-06-2020

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Accessibilità

Museo accessibile a persone con disabilità

Tariffa d’ingresso dedicata ai disabili

Tariffa scontata

LEGGI INFO

Ingresso ridotto 6.00 euro

Museo raggiungibile con mezzi pubblici

Presenza di fermate accessibili dei mezzi pubblici nei pressi del museo

Presenza degli stalli per il parcheggio delle persone con disabilità

Museo accessibile al disabile motorio

Presenza di un ingresso alternativo per i disabili

Ingresso per i disabili dotato di campanello

Percorsi museali dedicati

LEGGI INFO

La Sacra è parzialmente visitabile da disabili motori attraverso un percorso di tre ascensori, collocati su piani differenti. Per usufruire del servizio di ascensori è necessaria la prenotazione anticipata e il soggetto dovrà essere accompagnato da una persona dello staff

Museo dotato di ascensore

Ascensore dotato di pulsantiera in Braille

Ascensore dotato di annuncio vocale del piano

Museo dotato di uscite di sicurezza utilizzabili dai disabili motori

Impianti visivi o acustici per la comunicazione di informazioni in situazioni di pericolo

Servizi del museo

LEGGI INFO

Accessibili biglietteria, bookshop, cappella, rovine del monastero nuovo, chiesa

Servizi igienici dedicati per le persone con disabilità

Audioguide o supporti alla visita appositamente pensati per persone con disabilità

Legenda

  • si
  • no
  • in parte
  • non specificato
  • leggi info

Musei della stessa provincia

Fotogallery

Musei simili

Il barocco Palazzo Mazzetti, sede del Museo e della Pinacoteca Civica di Asti, è situato sulla Contrada Maestra, ogg...
Leggi di più...
Il Museo d'Arte Preistorica presenta l'evoluzione del popolamento umano dal Paleolitico Inferiore fino alle soglie d...
Leggi di più...
Il progetto Museo Diffuso della Valle di Viù nasce nel 2013 dall’esigenza del territorio di salvaguardare i beni mob...
Leggi di più...
Il progetto Museo Diffuso della Valle di Viù nasce nel 2013 dall’esigenza del territorio di salvaguardare i beni mob...
Leggi di più...

Nei dintorni