CASTELLO DI RACCONIGI

Descrizione

Fondato intorno all’XI secolo come casaforte nella Marca di Torino, il castello di Racconigi passò successivamente ai marchesi di Saluzzo e poi ai Savoia. L’originaria struttura fortificata con torri angolari fu trasformata nel corso del XVII secolo: nel 1670, in concomitanza con l’elevazione del castello a residenza dei Savoia-Carignano, André Le Nôtre progettò il giardino; nel 1676 Guarino Guarini intraprese una globale ristrutturazione dell’edificio, mai portata a termine. A partire dal 1755 i lavori furono ripresi dall’architetto Giambattista Borra per volontà del principe Luigi di Savoia-Carignano: a questa fase risalgono i padiglioni sul prospetto principale, il grande pronao di accesso, il salone caratterizzato dalla cosiddetta “loggia dei musici”, la sala di Diana e i gabinetti cinesi. Ma è con l’ascesa al trono di Carlo Alberto, principe di Carignano, che la residenza assunse il suo aspetto odierno: nel 1820 il giardiniere tedesco Xavier Kurten ridisegnò gli spazi verdi, mentre la decorazione e il riallestimento degli interni furono affidati all’architetto Pelagio Palagi, il cui gusto tra neoclassico ed eclettico è ben rappresentato da un ambiente di singolare fascino come il Gabinetto Etrusco. Contemporaneamente furono costruiti, ai margini del parco, gli edifici di servizio in stile neogotico delle Serre e della Margaria, destinata alla gestione agricola del territorio di pertinenza del castello. Col trasferimento della capitale da Torino a Firenze (1865) e poi a Roma (1871), i reali persero progressivamente interesse per il castello, almeno sino ai primi anni del XX secolo, quando il re Vittorio Emanuele III la elesse di nuovo a sede di villeggiatura. Il castello fu acquistato nel 1980 dallo Stato italiano.

In abbonamento

Vota il museo

CASTELLO DI RACCONIGI
CASTELLO DI RACCONIGI
  • Attualmente 4 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3.9/5 (27 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Musei della stessa provincia

Torna a tutte le Province

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Via Morosini, 1
Comune
RACCONIGI
Provincia
CN
Telefono
0172 84005; Biglietteria e Prenotazioni 0172.84595

Orario

Orario

Castello:

martedì-domenica: 9.00-19.00

ultimo ingresso: 18.00

 

Parco:

martedì-domenica: 10.00-19.00

ultimo ingresso: 18.00

L’accesso al Castello è previsto con visite accompagnate dal personale di vigilanza in gruppi di massimo 25 persone.

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

Castello: € 5,00

Parco: € 2,00

Inoltre, grazie alla Convenzione stipulata con la Fondazione Ordine Mauriziano, è possibile per coloro che acquistano il biglietto di ingresso intero nel Castello di Racconigi o nella Palazzina di Caccia di Stupinigi poter poi, nei tre mesi successivi, usufruire dell’ingresso ridotto presso la seconda sede visitata

Ingresso ridotto

Castello: € 2,50 (18-25 anni)

Parco: € 1,00 (18-25 anni)

Ingresso gratuito

minori di 18 anni;
docenti delle scuole italiane pubbliche e private paritarie con presentazione della certificazione del proprio stato di docente (scarica il modello   certificazione docenti)
studenti delle facoltà di Architettura, Lettere e Filosofia;
titolari dell’Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card;
personale MiBACT;
membri ICOM;
giornalisti muniti di tessera professionale;
persone con disabilità e relativi accompagnatori.

Ingresso gratuito la prima domenica del mese.

Accessibilità
Sito accessibile
Si
Tariffa

gratuita

Percorso museale

Barriere architettoniche ostacolano l’accesso alle cucine.

Ascensore

Il Castello è stato dotato di ascensore eliminando le barriere architettoniche per il piano nobile e il II piano.

Servizi igenici

Servizi
Bookshop
Si
Punti di ristoro
Si
Disponibilità audioguide
No
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

0172 84595. L’orario dedicato alle prenotazioni, nel periodo richiesto, dei gruppi è limitato ai seguenti orari: mercoledì, giovedì, venerdì, dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 16.00

Disponibilità visite orari fissi
Visite orari fissi telefono

0172 84595

Visite orari fissi orario

Dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 ogni ora e mezza.

I sabati, domeniche e festivi l’offerta varia a seconda del periodo.

Fotogallery

Musei simili

L’Antico Palazzo del Comune di Saluzzo è sede della Pinacoteca dedicata a Matteo Olivero, figura di spicco del divis...
Leggi di più...
Il Forte di Bard, rimasto pressoché intatto dal momento della sua costruzione, rappresenta uno dei migliori esempi d...
Leggi di più...
Slanciato e maestoso, il Castello di Serralunga d’Alba domina uno dei borghi più belli e intatti di Langa, circondat...
Leggi di più...
La Torre e il Fiume è un museo storico allestito nella torre medievale di Masio risalente al XIII secolo.I contenuti...
Leggi di più...

Nei dintorni