CASTELLO DUCALE DI AGLIE'

Le informazioni sono in costante aggiornamento, per maggiori dettagli contattare il museo

Descrizione

Situato ad Agliè, in provincia di Torino, il Castello è un'elegante e maestosa costruzione. L'aspetto attuale è frutto della fusione di quattro grandi fasi costitutive ed è attorniato da giardini e da un grande parco. Il nucleo originario del Castello risale al XIII secolo ma la struttura medioevale venne inglobata nella grande residenza che il duca Filippo di San Martino fece realizzare a metà Seicento; un vasto Giardino geometrico circondava la dimora, che era già abbellita dalle serre finemente decorate.

Nel 1764 il complesso fu acquistato da Carlo Emanuele III per il figlio cadetto Benedetto Maria Maurizio, duca del Chiablese: inizia così per il Castello una nuova stagione edilizia e decorativa con la regia dell’architetto Ignazio Birago di Borgaro, che ampliò la zona di affaccio verso il borgo realizzando anche la Chiesa e la Galleria di collegamento, detta “delle Tribune”.

Il Parco venne strutturato geometricamente e fu impreziosito dalla scenografica fontana “a ferro di cavallo”, opera prima dei fratelli Collino. Negli anni 1825-1849 il Castello e il Parco furono oggetto del rinnovamento voluto dal re Carlo Felice e dalla consorte Maria Cristina, che crearono il piccolo Teatro e la nuova sistemazione dell’Appartamento Reale. 

Nel 1939 il Castello fu venduto allo Stato che ne affidò il restauro e la gestione alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e il Paesaggio del Piemonte. Circondato da un parco con alberi secolari e grandi serre, il castello conta oltre 300 stanze con un patrimonio di arredi e collezioni prezioso ed eterogeneo, che spazia dai quadri ai reperti archeologici, fino alle sorprendenti raccolte ornitologiche e orientali.

È attorniato da un giardino all'italiana, dal Giardino delle Terrazze o Giardino pensile, dal Giardino del Settecento che ospita la Fontana dei Quattro Fiumi, dal Parco e dal Giardino all'inglese. Dal 1997 il Castello è iscritto alla Lista del patrimonio Mondiale UNESCO.

In abbonamento
Eventi

Vota il museo

CASTELLO DUCALE DI AGLIE'
CASTELLO DUCALE DI AGLIE'
  • Attualmente 4 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 4/5 (24 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Info

Indirizzo
Piazza del Castello, 1
Comune
AGLIE'
Provincia
TO
Telefono
0124 330102

Orario

Orario

Castello
venerdì-sabato: 9.00-12.00; 14.00-19.00
domenica: 9.00-19.00 fino al 13 settembre con orario continuato

con visite accompagnate in gruppo, max 10 persone. Partenza ogni 30 minuti dalle ore 9.00; ultimo ingresso al mattino alle ore 12.00, al pomeriggio alle ore 18.00. La domenica ogni 3o minuti dalle 9.00 alle 18.00

Giardini martedì-domenica: 9.00-19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)

*ultimo aggiornamento al 10/08/2020

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Info biglietterie e prenotazioni

Modalità di accesso

prenotazione obbligatoria per la visita al Castello tel 0124 330102 oppure  drm-pie.aglie@beniculturali.it  

Musei della stessa provincia

Fotogallery

Musei simili

Le prime informazioni sul Castello di Miradolo risalgono al XVII secolo. La famiglia proprietaria era quella dei Mas...
Leggi di più...
Il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme, ospitato nel medievale Castello dei Paleologi, espone una ricca serie d...
Leggi di più...
Nell’esposizione del Museo civico e archeologico confluiscono sia le collezioni storiche del Museo (collezione natur...
Leggi di più...
Allestito nell’ex Convento delle Clarisse, nel centro storico di Racconigi, è un  Museo a carattere storico‐divulgat...
Leggi di più...

Nei dintorni

L'abbazia benedettina di Fruttuaria fu fondata all'inizio dell'XI secolo da Guglielmo da Volpiano. L’Abbazia testimo...
Leggi di più...
L’antico monastero di Santa Chiara in Piazza Ottinetti ospita il Museo Civico “Pier Alessandro Garda”, con le sue pr...
Leggi di più...
La più antica fabbrica di ceramiche di Castellamonte è oggi visitabile e ospita tre filiere produttive: la linea del...
Leggi di più...