CASTELLO PALEOLOGI - MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO

Descrizione

Il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme, ospitato nel medievale Castello dei Paleologi, espone una ricca serie di materiali archeologici provenienti dagli scavi compiuti in città negli ultimi decenni.

Le prime sale sono dedicate alla preistoria e alla protostoria, mentre nella successiva sezione romana sono raccolti reperti provenienti da impianti monumentali e residenziali della città, raffinati corredi delle necropoli urbane, sculture e stele funerarie. La sala principale ricorda la vocazione termale e curativa della città di Acqui, presentando la ricostruzione dell'antica fontana della Bollente. Chiude l'esposizione la sezione dedicata al periodo tardo-antico e medievale. Di particolare rilievo sono gli strumenti in pietra di epoca preistorica, i numerosi corredi tombali, le stele funerarie e la ricostruzione della monumentale fontana della “Bollente” di età romana, i materiali di epoca longobarda e le ceramiche decorate medievali.

Da luglio 2013 si può, inoltre, visitare l’esposizione di un grande mosaico pavimentale di epoca romana rinvenuto in via Mariscotti.

Il museo è sede di mostre temporanee, fiere e del Mercatino di Sgaiento che si tiene ogni quarta domenica del mese.

In abbonamento

Vota il museo

CASTELLO PALEOLOGI - MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO
CASTELLO PALEOLOGI - MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO
  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Via Morelli, 2
Comune
ACQUI TERME
Provincia
AL
Telefono
0144 57555

Orario

Orario

Dal 1° ottobre al 30 aprile:

mercoledì-sabato: 9.30-13.30; 15.30-17.30

domenica: 11.00-13.30; 15.30-17.30

 

Dal 1° maggio al 30 settembre

mercoledì - domenica: 10.00-13.0; 16.00-20.00

lunedì e martedì: chiuso

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

€ 4,00

Ingresso ridotto

€ 2,00 (6-18 anni e over 65 anni)

Ingresso gratuito

minori 6 anni e disabili

Accessibilità
Disponibilità disabili
Si
Tariffa disabili

Tariffa disabili: gratuita 
Tariffa accompagnatore disabile: intera

Disabili mezzi pubblici

E’ possibile raggiungere il museo con i mezzi pubblici.

Parcheggio disabili

Il museo non è dotato di un proprio parcheggio, su richiesta telefonica è possibile accedere con l’automobile, nel cortile interno del museo, in modo da sostare e far scendere l’utente disabile il più vicino possibile all’ingresso.

Ingresso disabili

L’ingresso principale del museo è accessibile al disabile motorio.

Percorso museale disabili

L’esposizione del museo è strutturata tutta al piano terreno, è accessibile al disabile motorio ad esclusione delle ultime due sale per la presenza di gradini.

Ascensore disabili

Il museo non è dotato di ascensore.

Uscita di sicurezza disabili

Sono presenti delle uscite di sicurezza, accessibili al disabile motorio.

Servizi museo disabili

E’ presente ed accessibile al disabile motorio la biglietteria. Il museo è dotato di un proprio sito internet. E’ possibile prenotare visite guidate.

Servizi igenici disabili

Sono presenti dei servizi igienici a norma per i disabili.

Servizi
Bookshop
No
Disponibilità audioguide
No
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

0144 322142 (IAT Acqui Terme)

Disponibilità visite orari fissi
Eventi

Musei simili

L’Ecomuseo della Resistenza del Colle del Lys, situato sullo spartiacque tra le valli di Lanzo e la valle di Susa, o...
Leggi di più...
Il Museo storico del Mutuo Soccorso è allestito nella sede storica dell'Associazione Generale Operaia Arti e Mestier...
Leggi di più...

Nei dintorni

La Gipsoteca è dedicata allo scultore italiano Giulio Monteverde (Bistagno 1837 - Roma 1917), affermatosi negli ulti...
Leggi di più...
Il Museo della Maschera di Rocca Grimalda nasce nel 2000 su iniziativa di un gruppo di studiosi facenti capo al Labo...
Leggi di più...
I locali della trecentesca chiesa di S. Antonio, utilizzata come lazzaretto e trasformata poi in carcere nel 1882, o...
Leggi di più...