GIPSOTECA GIULIO MONTEVERDE

Le informazioni sono in costante aggiornamento, per maggiori dettagli contattare il museo

Descrizione

Una straordinaria raccolta di monumentali modelli originali in gesso dello scultore Giulio Monteverde; un materiale – il gesso – nel contempo fragile e resistente, provvisorio e originario; un museo affascinante, capace di svelare i segreti delle tecniche scultoree.

 

Giulio Monteverde nacque a Bistagno l’8 ottobre del 1837. Studiò a Genova e si trasferì poi a Roma, dove pose le basi di un’intensa carriera costellata di prestigiose committenze, grandi successi e riconoscimenti internazionali. Morì a Roma il 3 ottobre del 1917, nutrendo il desiderio che a Genova potesse sorgere un museo dedicato alla propria carriera scultorea.

 

I 25 modelli preparatori in gesso della Gipsoteca di Bistagno, assieme ad alcuni altri conservati presso la GAM di Genova-Nervi, provengono dall'atelier romano di Giulio Monteverde. Dopo la sua morte, nel 1919, vennero donati dalle figlie alla città di Genova, dove lo scultore aveva studiato tra 1857 e 1865. La Gipsoteca di Bistagno si è formata grazie a diverse donazioni e comodati da parte del Comune di Genova: dal 2001 è allestita secondo l'attuale criterio espositivo presso l'edificio che fu progettato nel 1881 dall'ingegner Giulio Leale per ospitare le scuole locali.

 

Recentemente la Gipsoteca si è arricchita della serie didattica intitolata Il percorso del fare che illustra al visitatore i segreti delle tecniche scultoree tradizionali, seguendo i passaggi che portano dalla modellazione in argilla alla formatura in gesso e dal modello in gesso alle versioni definitive in marmo e in bronzo.

 

Grande attenzione viene riservata agli aspetti educativi: presso il laboratorio didattico della Gipsoteca si svolge un fitto programma di attività pratiche e teoriche rivolte le scuole, anche in collaborazione con gli altri musei del territorio.

In abbonamento
Eventi

Vota il museo

GIPSOTECA GIULIO MONTEVERDE
GIPSOTECA GIULIO MONTEVERDE
  • Attualmente 3 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3/5 (6 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Info

Indirizzo
Corso Carlo Testa, 3
Comune
BISTAGNO
Provincia
AL
Telefono
0144 79301

Orario

Orario

maggio-ottobre:
sabato, domenica e festivi 10.30-12.30; 15.00-18.00

Sezione didattica aperta tutto l'anno su prenotazione

Da lunedì a venerdì, in altri orari o in altri periodi dell'anno su prenotazione, telefonando allo 0144 79106 o scrivendo a info@gipsotecamonteverde.it

Il museo potrebbe essere chiuso e/o gli orari modificati a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori dettagli contattare il museo

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Accessibilità

Museo accessibile a persone con disabilità

Tariffa d’ingresso dedicata ai disabili

Museo raggiungibile con mezzi pubblici

Presenza di fermate accessibili dei mezzi pubblici nei pressi del museo

Presenza degli stalli per il parcheggio delle persone con disabilità

Museo accessibile al disabile motorio

Presenza di un ingresso alternativo per i disabili

Ingresso per i disabili dotato di campanello

Percorsi museali dedicati

LEGGI INFO

L’esposizione del museo è strutturata al primo piano, non sono presenti ostacoli per la mobilità lungo il percorso espositivo.

La nuova serie didattica Il percorso del fare è pensata anche come percorso tattile per i visitatori ipovedenti.

Museo dotato di ascensore

Ascensore dotato di pulsantiera in Braille

Ascensore dotato di annuncio vocale del piano

Museo dotato di uscite di sicurezza utilizzabili dai disabili motori

Impianti visivi o acustici per la comunicazione di informazioni in situazioni di pericolo

Servizi igienici dedicati per le persone con disabilità

Audioguide o supporti alla visita appositamente pensati per persone con disabilità

Legenda

  • si
  • no
  • in parte
  • non specificato
  • leggi info

Musei della stessa provincia

Fotogallery

Musei simili

La casa-studio di Giuseppe Pellizza da Volpedo è un atelier fatto costruire dal pittore nel 1888 e successivamente a...
Leggi di più...
Fin dalla sua nascita, avvenuta nel 1995, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo si occupa di diffondere l’interesse...
Leggi di più...
Cittadellarte-Fondazione Pistoletto viene istituita nel 1998 come attuazione concreta del Manifesto Progetto Arte, c...
Leggi di più...
Il Filatoio di Caraglio è la “fabbrica da seta” più antica conservata in Europa e rappresenta un caso unico nel cont...
Leggi di più...

Nei dintorni

Il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme, ospitato nel medievale Castello dei Paleologi, espone una ricca serie d...
Leggi di più...
Il Museo della Maschera di Rocca Grimalda nasce nel 2000 su iniziativa di un gruppo di studiosi facenti capo al Labo...
Leggi di più...
I locali della trecentesca chiesa di S. Antonio, utilizzata come lazzaretto e trasformata poi in carcere nel 1882, o...
Leggi di più...