GIPSOTECA GIULIO MONTEVERDE

Descrizione

La Gipsoteca è dedicata allo scultore italiano Giulio Monteverde (Bistagno 1837 - Roma 1917), affermatosi negli ultimi decenni dell'Ottocento soprattutto come ritrattista ufficiale e scultore cimiteriale. Inaugurata nel 1987 con allestimento preliminare nei locali del Comune di Bistagno, dopo il restauro delle opere e diverse nuove acquisizioni, ha ora sede definitiva in un elegante edificio progettato nel 1881, dell’ingegner Giulio Leale di Alessandria.

La collezione comprende oggi circa trenta opere tra sculture in gesso, calchi e terrecotte realizzate dall'artista, oltre ad un fondo fotografico delle opere, alcune delle quali ritratte dallo stesso Monteverde. Il percorso espositivo si conclude con una rassegna di stampe d'epoca, un laboratorio didattico per la realizzazione di manufatti in gesso e con la grande opera Idealità e materialismo del 1911 in cui alla figura maschile, nervosamente volta a esplorare le novità della tecnica, corrisponde una fanciulla di gusto Liberty, che guarda malinconica al passato.

La produzione del Monteverde è foriera di un linguaggio verista dai toni addolciti e si spinge fino ai primi anni del Novecento, caratterizzata da un’ascendente espressività manierista.

Presso la Gipsoteca vengono svolte attività che, oltre al lavoro pratico manuale, comprendono anche: la visita alle sale del Museo, una spiegazione e illustrazione sulle origini e gli usi del gesso, attività di animazione e momenti di approfondimento e riflessione in cui trasmettere informazioni e passione per gli argomenti.

Presso il laboratorio si possono svolgere attività di mezza giornata, una giornata intera o più giornate. Le visite didattiche per le scuole sono articolate in modo tale da offrire agli insegnanti libertà di scegliere diverse soluzioni all’interno di un medesimo percorso.

In abbonamento

Vota il museo

GIPSOTECA GIULIO MONTEVERDE
GIPSOTECA GIULIO MONTEVERDE
  • Attualmente 3.5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3.3/5 (3 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Corso Carlo Testa, 3
Comune
BISTAGNO
Provincia
AL
Telefono
0144 79301

Orario

Orario

Dal 2 maggio al 31 ottobre 2016: 

sabato, domenica e festivi 10.30-12.30; 15.00-18.00

 

Da lunedì a venerdì su prenotazione telefonando allo 0144 79106 o scrivendo a info@gipsotecamonteverde.it

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

€ 5,00

Ingresso ridotto

€ 3,00 (13-18 anni e over 65)

Ingresso gratuito

Fino a 12 anni

Accessibilità
Disponibilità disabili
Si
Tariffa disabili

Gratuito

Disabili mezzi pubblici

E’ possibile raggiungere il museo con i mezzi pubblici.

Ingresso disabili

L’ingresso del museo è accessibile al disabile motorio.

Percorso museale disabili

L’esposizione del museo è strutturata al primo piano, non sono presenti ostacoli per la mobilità lungo il percorso espositivo.

Ascensore disabili

Si

Uscita di sicurezza disabili

Sono presenti delle uscite di sicurezza accessibili al disabile motorio.

Servizi museo disabili

Il museo è dotato di un proprio sito internet, www.gipsotecamonteverde.it. E' possibile prenotare visite guidate allo 0144 79106 o 0144 79301.

Servizi igenici disabili

Sono presenti dei servizi igienici a norma per i disabili.

Servizi
Bookshop
No
Disponibilità audioguide
No
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

0144 79106/301

Eventi

Musei simili

All'interno di Palazzo Levis, a Chiomonte, costruzione signorile del XVII secolo, è ospitata la Pinacoteca del pitto...
Leggi di più...
Il PAV-Parco Arte Vivente è un centro sperimentale d’arte contemporanea, concepito dall’artista Piero Gilardi e dire...
Leggi di più...
Il barocco Palazzo Mazzetti, sede del Museo e della Pinacoteca Civica di Asti, è situato sulla Contrada Maestra, ogg...
Leggi di più...
Il Complesso del Broletto ospita al suo interno l’importante raccolta di pittura e scultura donata da Alfredo Gianno...
Leggi di più...

Nei dintorni

Il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme, ospitato nel medievale Castello dei Paleologi, espone una ricca serie d...
Leggi di più...
Il Museo della Maschera di Rocca Grimalda nasce nel 2000 su iniziativa di un gruppo di studiosi facenti capo al Labo...
Leggi di più...
I locali della trecentesca chiesa di S. Antonio, utilizzata come lazzaretto e trasformata poi in carcere nel 1882, o...
Leggi di più...