MUSEO REGIONALE DELL' EMIGRAZIONE E DEI PIEMONTESI NEL MONDO

Le informazioni sono in costante aggiornamento, per maggiori dettagli contattare il museo

Descrizione

Il Museo dell'Emigrazione dei Piemontesi nel Mondo nasce nel 2006 grazie al concorso del Comune di Frossasco,  dell'Associazione “Piemontesi nel Mondo”, della Regione Piemonte e di diversi Enti pubblici e privati. Ragion d'essere del Museo è la storia della migrazione di cittadini che lasciarono il Piemonte per cercare altrove il proprio futuro.

Dallo studio di questo principale aspetto, il campo di azione si è allargato nel tempo all'analisi dei flussi migratori verso il Piemonte oltre che all'attuale, nuovo esodo di migliaia di giovani Piemontesi che cercano fortuna all'estero.

Il Museo si propone di favorire, da un lato, la  promozione della conoscenza del fenomeno migratorio piemontese attraverso il reperimento e la conservazione di  testimonianze e, dall'altro, di stimolare ogni iniziativa utile al coinvolgimento dei cittadini sul tema della migrazione. Questi due aspetti consentono una più adeguata e completa interpretazione della storia delle migrazioni piemontesi ed arricchiscono, al contempo, il carattere del Museo che è luogo della memoria, di incontro e di scambio tra le generazioni passate e presenti e palestra del pensiero.

In abbonamento

Vota il museo

MUSEO REGIONALE DELL' EMIGRAZIONE E DEI PIEMONTESI NEL MONDO
MUSEO REGIONALE DELL' EMIGRAZIONE E DEI PIEMONTESI NEL MONDO
  • Attualmente 3.5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3.7/5 (3 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Info

Indirizzo
Piazza Donatori di Sangue, 1
Comune
Frossasco
Provincia
TO
Telefono
371 1165506

Orario

Orario

venerdì - domenica: 10.00-13.00; 15.00-18.00

Aperto in altri giorni per gruppi su prenotazione

Il museo potrebbe essere chiuso e/o gli orari modificati a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori dettagli contattare il museo

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Accessibilità

Museo accessibile a persone con disabilità

Tariffa d’ingresso dedicata ai disabili

Museo raggiungibile con mezzi pubblici

Presenza di fermate accessibili dei mezzi pubblici nei pressi del museo

Presenza degli stalli per il parcheggio delle persone con disabilità

Museo accessibile al disabile motorio

Presenza di un ingresso alternativo per i disabili

Ingresso per i disabili dotato di campanello

Percorsi museali dedicati

LEGGI INFO

Il percorso museale è disposto a piano terra dell'edificio che ospita la sede ed è pertanto accessibile dai disabili motori. La sala conferenze, presente al primo piano, è raggiungibile con un ascensore. 

Museo dotato di ascensore

Ascensore dotato di pulsantiera in Braille

Ascensore dotato di annuncio vocale del piano

Museo dotato di uscite di sicurezza utilizzabili dai disabili motori

Impianti visivi o acustici per la comunicazione di informazioni in situazioni di pericolo

Servizi igienici dedicati per le persone con disabilità

Audioguide o supporti alla visita appositamente pensati per persone con disabilità

Legenda

  • si
  • no
  • in parte
  • non specificato
  • leggi info

Musei della stessa provincia

Musei simili

Il Centro di documentazione di Netro, raccoglie attrezzi prodotti dalle Officine Rubino, disegni, campionari, e macc...
Leggi di più...
La fucina Morino del 1689 è l'ultima rimasta delle tante fucine a conduzione famigliare che caratterizzavano la Vall...
Leggi di più...
L'Oasi Zegna è un’area montana protetta estesa per circa 100 km2 e attraversata dalla strada Panoramica Zegna, reali...
Leggi di più...
Nella Bessa, erano collocate le grandi aurifodine di età romana attive tra il II e il I secolo a.C. Il museo raccogl...
Leggi di più...

Nei dintorni