MUSEO VALDESE

Descrizione

Il museo Valdese è situato a Torre Pellice dove si trovano i principali edifici valdesi della cittadina, compresa la Casa Valdese, sede dell’annuale Sinodo. Ripercorre la storia valdese dalle origini attraverso una sezione storica e una etnografica.

Fondato nel 1889 e gestito attualmente dalla Fondazione Centro Culturale Valdese, il museo è situato nei locali dell'ex convitto valdese di Torre Pellice ed è suddiviso in due sezioni. Nella prima, che presenta la storia dei valdesi a partire dalle origini (1170) ai giorni nostri, sono esposti, tra l'altro, una collezione di armi del Seicento, Bibbie, oggetti liturgici, documenti storici, arredi del Settecento e Ottocento e materiale proveniente dalle missioni protestanti in Africa.

Nella seconda, a carattere etnografico, sono ricostruiti gli ambienti della casa, della scuola e del lavoro ed è raffigurato il ciclo di vita nelle Valli valdesi alla fine dell'Ottocento. Il museo è il capofila del Sistema museale eco-storico delle Valli valdesi che comprende una decina di musei, ma anche templi e luoghi storici valdesi presenti nelle Valli Pellice, Chisone e Germanasca.

Al museo sono collegate mostre temporanee dedicate alla storia valdese, al territorio delle Valli valdesi e al protestantesimo italiano ed europeo.

La parte storica del museo è temporaneamente chiusa per alcuni mesi per riaprire completamente rinnovata nella forma. I lavori sono iniziati dopo la chiusura, avvenuta il 1° novembre 2017, e proseguiranno per la prima metà del 2018.

Dal 1° febbraio 2018, per consentire le visite, nell'area valdese l'offerta museale sarà comunque garantita, e differenziata: a un'ambientazione temporanea contenente parti del vecchio allestimento verrà unita la mostra storicaDa Valdo di Lione alla Chiesa valdese” presso la prestigiosa sala della Biblioteca Valdese di via Beckwith 1, attigua all'Aula Sinodale: questo permetterà di rendere fruibile un edificio normalmente chiuso al pubblico. Inoltre la parte etnografica e le mostre temporanee al Centro Culturale Valdese saranno visitabili normalmente; oltre a questo verrà consegnato materiale documentario inerente alla visita e all'area. Gli orari saranno quelli già conosciuti: il giovedì, sabato e domenica dalle 15 alle 18, e su prenotazione in altri orari per gruppi organizzati.

In abbonamento

Vota il museo

MUSEO VALDESE
MUSEO VALDESE
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Musei della stessa provincia

Torna a tutte le Province

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Via Beckwith, 3 - Piano II
Comune
TORRE PELLICE
Provincia
TO
Telefono
0121 932179

Orario

Orario

giovedi, sabato, domenica: 15.00-18.00

luglio e agosto: tutti i giorni 16.00-19.00 

Durante la parziale chiusura del museo per riallestimento della sezione storica, la sezione etnografica riapre giovedì 1 febbraio 2018 insieme ad un allestimento temporaneo presso la sala della Biblioteca della Casa Valdese, dal titolo Da Valdo di Lione alla Chiesa Valdese, fino al 1 aprile 2018. Le visite sono guidate e su prenotazioni.

Stato Museo: Aperta la sezione etnografica, le mostre, il bookshop. Chiusa per lavori la parte storica fino al 15 giugno (data approssimativa). Allestimento temporaneo della parte storica presso la Casa Valdese di via Beckwith 2

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

€ 6,00

Ingresso ridotto

€ 3,00 (minori 14 anni)

€ 4,00 (over 65 anni)

Ingresso gratuito

minori 6 anni, accompagnatori (1 per gruppo), insegnanti

Accessibilità
Sito accessibile
Si
Tariffa

Tariffa per il disabile: intera

Tariffa per l’accompagnatore: gratuita

Mezzi pubblici

È possibile raggiungere il museo da Torino con i mezzi pubblici utilizzando il servizio ferroviario.

Parcheggio

Il museo non è dotato di un parcheggio. Su richiesta telefonica si può accedere con l’automobile oltre il cancello per permettere al disabile di scendere nelle immediate vicinanze dell’ingresso.

Ingresso

L’ingresso principale è accessibile al disabile motorio grazie alla presenza di una rampa. Aprendo entrambi i battenti la porta risulta larga 1,2 m.

Percorso museale

Il percorso si sviluppa nel seminterrato e al primo piano senza ostacoli per la mobilità. Non sono previsti percorsi di visita specifici per le differenti disabilità.

Ascensore

L’ascensore è sprovvisto di numerazione in rilievo ed in braille sui pulsanti di comando.

Uscita di sicurezza

Una uscita di sicurezza è accessibile al disabile motorio poiché provvista di rampa

Servizi museo

Biglietteria e bookshop sono accessibili. È possibile prenotare visite guidate.

Servizi igenici

Sono presenti dei servizi igienici a norma per i disabili.

Servizi
Bookshop
Si
Disponibilità audioguide
Si
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

0121 950203

Eventi

Servizi disponibili per famiglie e bambini

Accessibilità fisica

Accessibilità interna
Accessibilità esterna

Aree dedicate

Area relax/allattamento

Orari e biglietti

Accesso libero con Passaporto Culturale

Attività speciali

Attività per bambini 0-6 anni

Servizi per la visita

Fasciatoio
Alzatina
Rialzo WC

Requisiti del museo a misura di famiglia e bambini

Accessibilità fisica

Aree dedicate

Orari e biglietti

Attività speciali

Servizi per la visita

Fotogallery

Musei simili

La Fondazione Accorsi – Ometto è un museo di arti decorative nato nel 1999 dal lascito dell’antiquario torinese Piet...
Leggi di più...
Il Museo di Antichità è stato creato nel 1940 con la separazione delle collezioni egizie (andate a comporre la base...
Leggi di più...
Il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme, ospitato nel medievale Castello dei Paleologi, espone una ricca serie d...
Leggi di più...
Il Museo del Cappello è un museo storico-contemporaneo dedicato alla produzione dell’azienda Borsalino e alla sua st...
Leggi di più...

Nei dintorni