PAV - PARCO ARTE VIVENTE

Descrizione

Il PAV-Parco Arte Vivente è un centro sperimentale d’arte contemporanea, concepito dall’artista Piero Gilardi e diretto da Enrico Bonanate che comprende un sito espositivo all’aria aperta e un museo interattivo inteso quale luogo d’incontro e di esperienze di laboratorio rivolte al dialogo tra arte e natura, biotecnologie ed ecologia, tra pubblico e artisti.

Il Parco è un territorio verde in continua evoluzione e occupa un’area ex-industriale di circa 23.000mq dove, oltre a Trèfle, installazione ambientale dell’artista Dominique Gonzalez-Foerster (2006) e Jardin Mandala, giardino progettato dal paesaggista Gilles Clément (2010), sono in progress altri interventi di natura relazionale e partecipata (Focolare, vincitore del Premio PAV 2012 e Urbees, progetto di apicoltura urbana, 2011, all’interno de La Foliedu PAV di Emmanuel Louisgrand, 2009).

L’Art Program, diretto da Piero Gilardi e curato da Marco Scotini, si sviluppa attraverso la realizzazione da parte di artisti italiani e internazionali di opere e installazioni d’arte contemporanea, interventi permanenti e temporanei sia negli spazi esterni sia nelle aree espositive interne. Il campo di indagine è l’Arte del vivente, una declinazione delle tendenze contemporanee che nel suo insieme comprende la Bioarte, la Biotech art, l’Arte transgenica e l’Arte cosiddetta ecologica; sperimentazioni che includono materiali organici e inorganici, e dove la vita – con le attuali riflessioni bioetiche sull’uso di determinate pratiche  – indotta anche attraverso mezzi biotecnologici. 

Le Attività Educative e Formative, curate da Orietta Brombin, prevedono il coinvolgimento del pubblico in workshop e seminari condotti dagli artisti stessi, oltre a un programma aperto a tutti, con visite guidate, stage di formazione per insegnanti, operatori e studenti di tutte le età e per il pubblico adulto. Il programma propone itinerari di conoscenza teorica, workshop e laboratori in collaborazione con esperti di varie discipline, fornendo mezzi e materiali per vivere un’esperienza personale ricca di stimoli cognitivi, emotivi ed espressivi.

In abbonamento

Vota il museo

PAV - PARCO ARTE VIVENTE
PAV - PARCO ARTE VIVENTE
  • Attualmente 3 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 3/5 (6 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Via Giordano Bruno, 31
Comune
Torino
Provincia
TO
Telefono
011 3182235

Orario

Orario

venerdì: 15.00-18.00

sabato e domenica: 12.00-19.00

Durante il periodo estivo il parco è aperto a ingresso libero dal mercoledì alla domenica: 12.00-20.00

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

€ 4,00

Ingresso ridotto

€ 3,00 (ragazzi 10-25 anni)

Ingresso gratuito

minori 10 anni, maggiori 65 anni, diversamente abili e un familiare o altro accompagnatore, un insegnante ogni 15 alunni, Possessori della tessera Vicini al PAV

Accessibilità
Disponibilità disabili
Si
Tariffa disabili

Gratuito per disabile e accompagnatore.

Disabili mezzi pubblici

Metro Linea 1/Linee GTT 1 – 4 – 10 – 17 – 35 – 66. Stazione [TO]bike "Giordano Bruno": via Giordano Bruno fr. via Ardigò.

Parcheggio disabili

Il museo non è dotato di un proprio parcheggio, si segnala la presenza di un parcheggio pubblico nelle vicinanze.

Ingresso disabili

L’ingresso principale del museo è accessibile al disabile motorio.

Percorso museale disabili

L’esposizione del museo è strutturata al piano terra, non sono presenti ostacoli per la mobilità lungo il percorso espositivo, solo nella parte esterna si segnala l’eccessiva pendenza della collina che non risulta accessibile alle carrozzine. In collaborazione con esperti di comunicazione ed educatori sono in atto progetti di rete rivolti a persone con difficoltà intellettive, psicofisiche, e percettive. Il percorso tattile permanente “Bioma” è aperto a tutti, quindi anche a persone ipovedenti e non vendenti.

Ascensore disabili

Il museo non è dotato di ascensore

Uscita di sicurezza disabili

Sono presenti delle uscite di sicurezza accessibili al disabile motorio.

Servizi museo disabili

Sono presenti e accessibili al disabili i servizi di biglietteria e book shop, anche si segnala che l’altezza del bancone è superiore ad 1,20 m. Il museo è dotato di un proprio sito internet che fornisce indicazioni specifiche sui laboratori e sulle attività per i disabili. E’ possibile effettuare visite guidate.

Servizi igenici disabili

Sono presenti dei servizi igienici a norma per i disabili

Servizi
Bookshop
Si
Punti di ristoro
Si
Disponibilità audioguide
No
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

011 3182235

Eventi

Musei simili

Il Complesso del Broletto ospita al suo interno l’importante raccolta di pittura e scultura donata da Alfredo Gianno...
Leggi di più...
Palazzo Lomellini, di proprietà del Comune di Carmagnola dal 1939, è sede della Civica Galleria d'Arte Contemporanea...
Leggi di più...
La Gipsoteca è dedicata allo scultore italiano Giulio Monteverde (Bistagno 1837 - Roma 1917), affermatosi negli ulti...
Leggi di più...
Il Museo del Territorio Biellese è il museo della Città di Biella che raccoglie testimonianze dell’intero territorio...
Leggi di più...

Nei dintorni