VILLA VIDUA

Descrizione

La settecentesca villa dei signori di Conzano, sovrapposta a un impianto originario quattrocentesco, è inserita nella parte più alta del nucleo storico del paese. È ancora ignoto il progettista dell'opera settecentesca, ma uno scambio epistolare ottocentesco tra Carlo Vidua e il celebre architetto casalese Luigi Canina lascia presumere un suo intervento sulla fabbrica.

Gran parte del fascino di questo edificio consiste nella facciata caratterizzata dalla presenza di logge. Gli interni della villa sono ricchi di affreschi, realizzati in gran parte da Antonio Ivaldi di Acqui, detto il Muto. Di grande valore e suggestione sono le scene di ambientazione orientale nel salone cinese.  

Venuta meno la proprietà da parte dei nobili signori, l’edificio assume la destinazione di asilo infantile della parrocchia, fino agli anni Settanta del secolo scorso, per poi diventare proprietà comunale nel 1996.

La Villa si presenta al piano terra con una serie di sale con soffitti decorati con gusto ottocentesco; originariamente i soffitti erano a cassettoni come è ancora visibile nelle sale da pranzo. I dipinti sono attribuiti al pittore Colombini.

Al primo piano è degna di nota la sopracitata stanza cinese, piccolo spazio finemente decorato con scene orientali. Secondo la segnalazione del Niccolini, storico dell’’800, questi affreschi sono dovuti al “Muto” ovvero a Pietro Ivaldi, pittore acquese.

Di recente una sala al primo piano della Villa è stata dedicata all’artista, recentemente scomparso, Enrico Colombotto Rosso, dove, a rotazione, vengono esposte le opere da lui donate al Comune.

Villa Vidua è il fulcro delle iniziative culturali del Comune con mostre d'arte di alto livello, esposizioni di richiamo e convegni.

In abbonamento

Vota il museo

VILLA VIDUA
VILLA VIDUA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Via Don Francesco Oddone, 5
Comune
CONZANO
Provincia
AL
Telefono
0142 925132

Orario

Orario

domenica: 16.00-19.00

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

Gratuito

Accessibilità
Disponibilità disabili
Servizi
Bookshop
Disponibilità audioguide
No
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

0142 925132 (Comune di Conzano); email comune@comune.conzano.al.it

Musei simili

Il Castello di Racconigi, sorto come luogo fortificato, divenne nel 1831 per volere di Carlo Alberto sede delle “Rea...
Leggi di più...
La Venaria Reale, una delle più sontuose residenze reali europee, è un grande progetto culturale permanente situato...
Leggi di più...
Il Forte di Gavi è una fortezza storica di tipo difensivo costruita dai genovesi su un preesistente castello di orig...
Leggi di più...
Residenza Sabauda per la Caccia e le Feste edificata a partire dal 1729 su progetto di Filippo Juvarra, la Palazzina...
Leggi di più...

Nei dintorni