Museo d’Arte e Storia Antica Ebraica di Casale Monferrato

Museo 30/07/2020

Il Museo d’Arte e Storia Antica Ebraica, denominato anche Museo degli Argenti, ospita una delle collezioni di oggetti d’arte ebraica più importanti d’Europa. Il primo nucleo fu ideato nel 1969 dall’architetto Giulio Bourbon, a completamento dei lavori di restauro della sinagoga di Casale Monferrato, e oggi fa parte del complesso museale ebraico di Casale, così come il Museo dei Lumi e l’antica sinagoga. Il museo è collocato all’interno dei matronei della sinagoga e al primo piano dei due edifici comunitari attigui.

Il percorso di visita, sempre guidato, offre ai visitatori una rapida conoscenza dell’ebraismo e della sua espressione a Casale Monferrato. Il museo custodisce reperti di particolare pregio come le Tavole della legge, in legno dorato e risalenti al secolo XVIII, numerosi rimonim (terminali per rotoli della Legge) e atarot (corone per i rotoli della Legge) sbalzati, cesellati o in filigrana d'argento.

La visita inizia con la sinagoga, inaugurata nel 1595, splendido esempio di barocco piemontese una delle più antiche in Italia, ricca di stucchi decorativi e di iscrizioni in ebraico che citano Salmi o avvenimenti storici. Si prosegue nel Museo degli Argenti, dove sono esposti oggetti e documenti che illustrano la vita ebraica con le sue tradizioni e le varie feste a carattere religioso o storico che si susseguono durante l’anno, ancora oggi osservate come nei secoli passati. Tra queste una tavola apparecchiata per la cena del Seder che celebra l’esodo dall’Egitto, la festa autunnale di Sukkot o il Chuppah, il baldacchino tradizionale sotto cui si celebrano i matrimoni ebraici.

La visita termina nel Museo dei Lumi, ospitato negli spazi anticamente usati dalla comunità come forno delle azzime, il pane non lievitato mangiato durante la Pasqua ebraica. Qui è esposta una significativa parte delle 200 lampade, frutto della donazione di artisti e designer che hanno interpretato la simbologia delle lampade dedicate alla festa di Channukka. Nel percorso della visita, nei passaggi tra gli spazi degli edifici si possono ammirare opere di Levy, Mondino e Recalcati. Il Museo propone nel corso dell’anno mostre e attività didattiche alla scoperta della cultura ebraica. Oggi è possibile curiosare gli spazi del museo anche con un Tour virtuale.

Condividi   

Ultime news

La campagna di raccolta fondi digitale Il Grande Assente è nata dal desiderio di contribuire a colmare un vuoto all’...
Leggi di più...
A giugno di quest’anno, Torino ha visto nascere un nuovo parco, particolare e unico nel suo genere. Il Precollinear...
Leggi di più...
Creatività e design nell’Alta Formazione italiana dal XV al XXI secolo.Una mostra “virtuale” dedicata all’eccellenza...
Leggi di più...
Un progetto di Piemonte dal Vivo per connettere artisti e pubblici.Il 27 novembre nasce onLive, un progetto con cui...
Leggi di più...