Percorsi escursionistici dell'alessandrino

Highlights 30/07/2020

Tra i tanti itinerari che coniugano arte, storia e natura si può percorrere per esempio quello che si snoda Tra vigneti e infernot nel paesaggio del Monferrato Casalese, proposto dalla Provincia di Alessandria.

A Cella Monte, tappa iniziale e finale del percorso, l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni offre la possibilità di conoscere la pietra, un’arenaria locale formatasi con sedimenti marini qui depositatisi per millenni, e di visitare i caratteristici infernot, piccoli vani ipogei ricavati proprio nella morbida Pietra da Cantoni, utilizzati come cantine e dispense, e profondamente legati alla tradizione vitivinicola autoctona. Lungo il percorso sono state collocate copie di alcuni dipinti del pittore torinese Gianni Colonna, che per quasi vent’anni ha vissuto e lavorato alla frazione Coppi, e che ha donato ventitré sue opere a Cella Monte.

Un percorso panoramico suggestivo si snoda tra Acqui Terme e il borgo medievale di Cavatore, ottimo punto panoramico abbarbicato su una collina tra la Valle Erro e la Valle del torrente Visone, e che vanta una delle torri più antiche della zona risalente al XII secolo).

Il punto di partenza è la zona Bagni ad Acqui, centro le cui sorgenti termali erano già note e apprezzate nell’antichità, tanto da essere citate da Gaio Plinio Secondo tra le migliori del mondo romano, accanto a quelli di Pozzuoli e di Aix-en-Provence. A percorso concluso, vale la pena concedersi un’incursione in centro, per vedere sia la Bollente – sorgente termale antica diventata emblema della città – che la Cattedrale di Santa Maria Assunta, consacrata dal vescovo san Guido nel 1067. Nell’aula capitolare è conservato il Trittico della Vergine di Montserrat (1485 circa) di mano di Bartolomé Bermejo (1440 circa – 1500 circa), il pittore più importante del Quattrocento spagnolo; approdata in città grazie alla lungimiranza di Francesco della Chiesa, mercante acquese trasferitosi in Spagna, l’opera – tornata a ottobre nella sua collocazione abituale, dopo una tournée di un anno che ha toccato Madrid, Barcellona e Londra – stupisce per la restituzione lenticolare dei dettagli e per la tavolozza sgargiante e ricchissima. 

È possibile scoprire anche un altro Monferrato, sull’Appennino piemontese al confine con la Liguria, sorprendentemente selvaggio, fatto di borghi, castelli e paesaggi incontaminati in un incontro raro tra ambienti mediterranei e montani. Qui si possono svolgere attività all’aperto come  cercare l’oro nel fiume Gorzente, che porta l’oro al Piota e poi all’ Orba, e che nasce in un luogo incontaminato e dalla natura spettacolare: il Parco delle Capanne di Marcarolo (da 335 a 1172 metri s.l.m.) che, sebbene, dal punto di vista amministrativo ricada interamente nel Piemonte (splendidi i borghi di Bosio, Casaleggio Boiro, Lerma, Mornese, Tagliolo Monferrato e Voltaggio) mantiene legami indissolubili, culturali ed ambientali, con l'entroterra ligure e genovese in particolare. I 150 km di sentiero divisi in 23 sentieri escursionistici, soddisfano le esigenze di tutti: dai sentieri didattici pensati per la famiglia con bambini, come il Sentiero Naturalistico Lavagnina, fino all’escursionista più esigente che può cimentarsi con il Sentiero dei laghi del Gorzente, tra boschi e praterie incontaminate in cui sopravvivono piante e animali altrove estinti e torrenti di acqua limpidissima.

Tra le rassegne estive del territorio, prosegue fino al 6 settembre il festival Attraverso. Uomini e storie delle terre di mezzo tra spettacoli di teatro, concerti e incontri con grandi protagonisti della cultura italiana.

Condividi   

Ultime news

Gusta il teatro anche durante l’estate!Ami le storie e le emozioni dello spettacolo dal vivo? Non perderti la nostra...
Leggi di più...
Al vasto patrimonio di arte e cultura, si aggiungo suggestivi percorsi naturalistici tra le colline e i tanti borghi...
Leggi di più...
Il possente prospetto della Castiglia veglia su Saluzzo, capitale d’altri tempi ai piedi del Monviso, massiccio dal...
Leggi di più...
Slanciato e maestoso, il Castello di Serralunga d’Alba domina uno dei borghi più belli e intatti di Langa, circondat...
Leggi di più...