Percorsi naturalistici della Provincia Granda

Attività 04/08/2020

Al vasto patrimonio di arte e cultura, si aggiungo suggestivi percorsi naturalistici tra le colline e i tanti borghi montani dove risuonano ancora la lingua provenzale e quella occitana come a Limone Piemonte, Chianale, Bellino, Sambuco, Ostana, Sampeyre e Elva. A Entracque la visita al Centro faunistico Uomini e Lupi offre spunti per una piacevole gita anche con i bambini.

Significativa anche la presenza di santuari ed abbazie dislocate in montagna ed in pianura: da Sant’Anna di Vinadio, il Santuario più alto d’Europa, a Castelmagno dove nasce il rinomato formaggio DOP, dalla Certosa di Pesio a Staffarda, fino alla Basilica Regina Montis Regalis di Vicoforte che svetta con la cupola ellittica in muratura più grande al mondo, visitabile con l’emozionante salita grazie all’esperienza Magnificat.

C’è poi un tesoro nascosto ai più, ma che sa svelarsi ai visitatori in tutto il suo splendore: il sistema carsico Monregalese costituito dalle Grotte di Bossea, del Caudano e dei Dossi.

Cucina tradizionale, folklore e tradizioni si incontrano tra queste terre di passaggio tra le Alpi ed il mare con le conosciute Vie del Sale o Roe Marenche, crocevia di popoli, culture e religioni diverse. Dominate dal Re di Pietra il Monviso che, con i suoi 3.841 metri, si staglia sullo sfondo con la sua immagine unica ben visibile da tutta la pianura, le Alpi Liguri, Marittime e Cozie Meridionali formano qui un anfiteatro di ineguagliabile bellezza con tesori unici, da scoprire a passo lento.

Nelle Aree Protette delle Alpi Marittime, che confinano con il Parco del Mercantour, è possibile effettuare escursioni ai numerosi bivacchi e rifugi, usufruire delle Terme di Valdieri, ammirare l’interessante flora e fauna dell’area. Attorno al massiccio del Marguareis si estende il Parco Naturale del Marguareis dove il paesaggio alpino è caratterizzato da altipiani calcarei e alte pareti a strapiombo nelle quali si trova il più importante sistema carsico del Piemonte. La sorgente del Po viene individuata presso il Pian del Re, nel comune Crissolo a 2020 m di quota alle pendici del Monviso, ed è qui che troviamo il tratto Cuneese del Parco del Po, dove si estende la torbiera che costituisce un interessantissimo habitat botanico.

Villar San Costanzo è nota per la Riserva Naturale dei Ciciu, caratterizzata da particolari colonne di terra argillosa sormontate da una cappello di pietra e dovute a fenomeni di erosione dell’acqua; da visitare anche l’incantevole Oasi Naturalistica di Crava – Morozzo, dove è possibile osservare gli uccelli tipici dell’ambiente lacustre. In tutti i parchi si possono effettuare visite guidate ed escursioni.

Per scoprire l’immenso tesoro di rete sentieristica del Cuneese è possibile consultare il portale www.cuneotrekking.com o scaricare l’APP Cuneotrekking.

Natura e letteratura si fondono a Santo Stefano Belbo, uno dei posti che maggiormente si lega alla memoria di Cesare Pavese (1908-1950); suo luogo di nascita, è ove lo scrittore ha ambientato l’ultimo romanzo, La luna e i falò (1950). La Fondazione Cesare Pavese ha ideato e promuove percorsi nei luoghi pavesiani.                      

E infine, uno scorcio di Langa che suggerisce itinerari legati anche a Beppe Fenoglio (1922-1963): il Centro Studi a lui intitolato ha sviluppato percorsi che toccano i luoghi fenogliani, quali, ad esempio, Alba, città d’origine dello scrittore o, ancora, Murazzano (dove è stato creato un parco letterario dedicato a Fenoglio), Mango, paese denso di riferimenti biografici,  praticamente onnipresente ne Il partigiano Johnny e menzionato anche in Una questione privata  e la Cascina del Pavaglione, teatro della fuga del partigiano Johnny nel novembre 1944.

Condividi   

Ultime news

Attivo sui social ogni giorno dallo scorso 3 giugno, il progetto ContemporaneA. Parole e storie di donne si prepara...
Leggi di più...
GEP | Giornate Europee del Patrimonio 2020Sabato 26 e domenica 27 settembre si celebrano in Italia le GEP – Giornate...
Leggi di più...
1-4 ottobre 2020 | gratuitoIl Festival CinemAmbiente nasce a Torino nel 1998 con l’obiettivo di presentare i miglior...
Leggi di più...
Saluzzo, la città marchionale ai piedi del Monviso, dal 18 settembre al 22 novembre 2020 diventa la capitale dell’Ar...
Leggi di più...